Breadcrumb

Notizie

MILANO 4 luglio 2018_Lo scorso 21 giugno SynerTrade ha riunito al Pavillion Dauphine di Parigi il mondo internazionale degli Acquisti, confermando la propria natura di fornitore globale di soluzioni per il Digital Procurement.

Oltre 300 persone tra clienti e prospect, provenienti da 25 paesi del mondo e 12 partner hanno partecipato all’evento annuale di SynerTrade. Per il fornitore di soluzioni dedicate al digital procurement, che dal 2015 fa parte del gruppo Econocom, è stata l’occasione per lanciare il cambiamento dei suoi colori storici, passando a pieno titolo dal rosso iniziale al blu di Econocom.

Prossima ai 20 anni dalla sua fondazione, Synertrade ha presentato i risultati del cammino compiuto sinora, che vede una solida base clienti a livello internazionale composta da 650 aziende, di cui 60 acquisite nel 2017, per un totale di oltre 350.000 utenti worldwide. In termini di distribuzione geografica 50% sono in EMEA, 20% in US e il restante 30% suddiviso a pari merito tra Africa, Asia e America Latina.

Eberhard Aust, CEO SynerTrade, aprendo la giornata ha sottolineato tra i valori cardine di questo sviluppo la prossimità territoriale, resa possibile dalla presenza di 22 sedi in tutto il mondo, 10 delle quali aperte di recente, incluse le sedi di Roma e di Venezia per l’Italia. Si uniranno nel breve anche l’apertura in India e America latina, ma non solo.

Valore forte dell’azienda è la volontà di ascolto verso il mercato e i clienti e il desiderio di proporsi come hub per le aziende clienti, le loro esperienze e i temi legati al Procurement. L’azienda ha nel suo DNA l’innovazione, che realizza in un processo costante di ricerca e sviluppo sul quale viene investito il 20% dei profitti, spesso partendo da necessità che nascono dai clienti stessi.

Proprio dalla convinzione che le best practice vadano condivise e che il network tra i professionisti del settore sia un punto di forza, è stato lanciato SynerClub, presentato durante Digital Procurement Summit.

SynerClub è un programma di fidelizzazione riservato esclusivamente a coloro che utilizzano la piattaforma Accelerate di SynerTrade, focalizzato sulla soddisfazione dei clienti e sulla condivisione delle esperienze. All’interno di SynerClub, i clienti Synertrade possono ampliare e sviluppare la relazione con l’azienda e allo stesso tempo accrescere la propria rete nella community del Procurement, ottenendo a loro volta vantaggi: giornate di formazione e/o consulenza, anteprime versioni sw, accesso esclusivo ad eventi (per maggiori dettagli https://synerclub.com/en)

I Temi

A fare gli onori di casa sul palco del Pavillion Dauphine Patrick Samama e Anne Tessier-Chênebeau, recentemente nominati Direttore Generale e Direttore Commerciale di SynerTrade France. A loro il compito di passare il testimone tra i numerosi ospiti, clienti, partner e analisti che hanno arricchito la sessione plenaria della mattina.

Tra questi The Boston Consulting Group e Amazon nella prima parte e a seguire Campari, DKV e Française des Jeux che si sono poi confrontati in una tavola rotonda guidata da Forrester.

Filo conduttore degli interventi naturalmente la digitalizzazione dei processi in ambito procurement, tema ormai imprescindibile, che necessita tuttavia di un’analisi dei bisogni a monte e di una riflessione sulle strategie che realmente permettono di portare valore all’ufficio Acquisti. La digitalizzazione risulta così una sorta di “cassetta degli attrezzi” molto fornita, grazie anche a strumenti come la RPA e l’AI in grado di automatizzare da un lato e focalizzare l’azione umana su ambiti più strategici. Se ben utilizzata, porta non solo all’ottimizzazione dei processi, ma anche ad un forte riconoscimento della funzione acquisti.  Come sottolineato da Dominik Steffani, Principal di The Boston Consulting Group, “la digitalizzazione offre al CPO la possibilità di avere maggiore visibilità dei processi lungo tutta la supply chain, valutandone il TCO. Grazie al suo ruolo strategico inoltre, si pone in modo differente con gli interlocutori interni”

Le priorità di un CPO, gli eventuali ostacoli e l’importanza del coinvolgimento dei business partner interni sono tra i temi emersi durante la tavola rotonda condotta da Duncan Jones di Forrester. Secondo Sigrid Brendel, Head of Global Procurement del Gruppo Campari, risulta fondamentale essere in grado di “parlare la stessa lingua del business, generando valore e concretizzando tale valore nelle attività di Procurement”. La Digital trasformation tocca tutta l’azienda, non riguarda solo il terreno IT, ma presuppone una revisione di processi e un cambiamento culturale che coinvolge tutti i dipartimenti. In questo senso l’adozione di una piattaforma facilita anche il dialogo tra le parti – interne ed esterne – e la visione complessiva sui processi.

I Partner e i Customer Feedbacks

Le sessioni parallele del pomeriggio hanno visto in prima battuta gli approfondimenti di The Hackett Group sulla RPA applicata al Procurement, di Qlik sulle evoluzioni del Procurement Analytics e di Bureau van Dijk sulla “Duty of Vigilance”.

Il pomeriggio è proseguito con i Customer Feedbacks, momento importante nel quale tre aziende clienti hanno colto l’opportunità per condividere la propria esperienza di utenti SynerTrade, le motivazioni, gli sviluppi e le strategie che accompagnano l’adozione della piattaforma Accelerate all’interno della propria realtà.

Ansaldo STS a Hitachy Group Company ha proposto un modello di approccio alla trasformation realizzato al proprio interno tramite POC: dal progetto iniziale di creazione del business case per gli internal stakeholders fino alla sua approvazione e adozione. Gli obiettivi, le attività e i benefici ottenuti in un percorso in cui SynerTrade ha affiancato l’ufficio Acquisti passo a passo fino al raggiungimento del risultato.  In contemporanea, Alstom ha presentato la propria esperienza di cliente SynerTrade sulla parte Sourcing, mentre Wabtec, azienda americana caratterizzata da una diffusione geografica molto vasta, ha mostrato il proprio approccio nella gestione decentralizzata del dipartimento procurement, guidato da una strategia basata su comunicazione e collaborazione tra i ruoli, processi standardizzati su best practice e tecnologie a supporto dei processi, che ne garantiscano automazione, compliance e controllo dei dati.

Il Digital Procurement Summit è stata quindi una giornata ricca di contenuti dai quali è emerso chiaramente il ruolo di creatore di valore e di promotore dell’innovazione del CPO rispetto al business. Questo contesto ha stimolato il confronto tra i presenti, dai quali sono sorti ulteriori spunti che verranno ripresi all’interno di SynerClub e approfonditi nel prossimo SynerTrade Product Innovation Day. Appuntamento quindi a Monaco il 21 settembre 2018 per conoscere da vicino le nuove feature introdotte sulla piattaforma Accelerate.